Muore nel bagno di casa noto pizzaiolo 42enne FOTO

TERAMO – Profonda commozione ha suscitato la notizia della morte, la scorsa notte, di un pizzaiolo teramano molto noto, dipendente della gastronomia Foodlandia di piazzale San Francesco, trovato senza vita nel bagno di casa, in via Cipolloni, dietro alla questura. 

""

Il sospetto è che Pietro Rotoloni, che aveva festeggiato il 42esimo compleanno appena una settimana fa, sia stato ucciso molto probabilmente dall’emorragia provocata dalla rottura di un aneurisma cerebrale. Sono stati i vigili del fuoco di Teramo e il personale del 118 a tentare di rianimarlo. A dare l’allarme era stata la moglie, che si era svegliata e lo aveva cercato per casa, senza avere risposta: era in bagno e da qui i pompieri lo hanno tirato fuori dopo aver forzato la porta d’ingresso, che era chiusa a chiave. Inutile il lungo tentativo di rianimazione. La salma è stata composta all’obitorio dell’ospedale Mazzini, a disposizione della magistratura che ha aperto un fascicolo: in mattinata il pm ha concesso il nulla osta per la sepoltura.

Il dolore corre sul web. Centinaia gli attestati di cordoglio e dolore per la scomparsa di Pietro il "Capitano", ricordato sui social da tutti come persona solare, socievole e soprattutto capace di sdrammatizzare sempre. All’esterno della gastronomia i colleghi e gli amici hanno affisso uno striscione in cui scrivono: «Adesso insegna agli angeli come si ride veramente! Per sempre con noi. Ciao Capitano».

Domani al Cuore Immacolato i funerali. I parenti e gli amici si stringono in queste ore accanto alla moglie Francesca e al piccolo Killian, alla mamma Mafalda e alla sorella Alessandra. I funerali saranno celebrati domani, mercoledì, alle 15 nella Chiesa del Cuiore Immacolato di piazza Garibaldi; la salma verrà poi tumulata nel cimitero di San Giorgio di Crognaleto.

Leave a Comment