Lega Pro, ultimo atto. Ugolotti: «Gara importante per tutti»

TERAMO  – (jacopodifrancesco) Tutto si decide qui, una stagione intera di sofferenze, accuse e rancore si chiude e prende un senso compito in un unico pomeriggio, nel quale si spera che il Bonolis possa offrire il meglio di sé. L’1-1 del Teramo a Lumezzane ha dimostrato ad Ugolotti che ha una squadra, almeno a questo livello, capace di reagire e di creare occasioni. Di certo in settimana si è lavorato sulle coperture laterali e per far continuare a funzionare la connessione tra centrocampo e attacco, difficile che ci siano cambi di formazione.

«Il Lumezzane ha dimostrato di avere attaccanti che possono metterci in difficoltà per la loro conformazione fisica – ha detto mister Ugolotti in conferenza – mi auguro di giocare una partita quasi perfetta dopo la buona gara giocata all’andata, per chiudere il discorso salvezza. E’ una partita importantissima anche per me: abbiamo fatto 21 punti in 15 partite, mantenendo lo stesso ruolino di marcia nella prima parte di campionato, saremmo arrivati senza dubbio nei playoff».

«La gara di andata mi ha insegnato due cose: in primis che, nonostante abbiamo più di un giocatore esperto, siamo entrati in campo con un pizzico di paura – ha spiegato – cosa che non deve ricapitare e, in secondo luogo, che ho trovato una squadra che ci ha messo in difficoltà anche per la conformazione degli attaccanti, tutti con il baricentro basso. Mi hanno sorpreso per l’atteggiamento tattico mostrato: mi aspetto, al di là del modulo, di trovare una compagine che ci verrà a prendere alto e noi dovremo essere bravi a sfruttare gli spazi concessi». 

Sulla formazione, questo il suo pensiero: «Un allenatore vive la settimana e conosce le condizioni fisiche di tutti, cito su tutti Barbuti che a fine campionato molto probabilmente dovrà risolvere il suo problema muscolare. Petrella l’abbiamo recuperato, per quello che può garantire un calciatore che ha trascorso gli ultimi due mesi in infermeria: probabilmente potrà avere venti minuti di benzina, ma se dovessi ritenere opportuno, lo inserirò. Metterò in campo coloro i quali durante la settimana mi hanno dato maggiori garanzie. I ragazzi sanno perfettamente che se dovessimo andare in vantaggio, poi potremmo avere ulteriori spazi a disposizione».

«Il pericolo sarebbe quello di giocare con la paura – ha chiuso –  ma abbiamo calciatori navigati, che hanno disputato finali di questo tipo, noi dobbiamo entrare in campo cercando di fare gol. Il pubblico? Abbiamo già giocato in casa all’andata, sono convinto che la nostra gente ci fornirà un grande supporto, perchè questo incontro è importante per tutti».

Probabile formazione Teramo (4-4-1-1) Narciso; Sales, Caidi, Speranza, Karkalis; Spighi, Amadio, Ilari, Di Paolantonio, Baccolo; Sansovini.

Leave a Comment