E all'incrocio il Comune piazza il segnale fai-da-te

TERAMO – Anche i segnali stradali a Teramo sono l’esempio dell’approssimazione con cui si procede negli ultimi tempi. Prendete questa foto scattata in largo Antonio Tancredi, lì dove è stata allestita una modifica del traffico con il senso unico istituito su circonvallazione Spalato. ""Adesso le direzioni possibili sono o quella su corso Porta Romana o su via Tom di Paolantonio per proseguire sui Tigli. Ebbene, per indicare queste opzioni con la segnaletica verticale obbligatoria il Comune  ha fatto una magìa: ne ha inventato uno fino ad oggi sconosciuto. Guardare per credere: anche scorrendo tutta la casistica  dei segnali di direzione obbligatoria possibili, non siamo riusciti a rintracciarlo. 

""

 

 

 

Evidentemente, però, nel magazzino stradale c’è carenza di cartellonistica e anche di denaro nelle casse per acquistarne di nuova. E allora? Ci si arrangia: se ne prende uno e lo si gira di 90 gradi e il gioco è fatto. Peccato che però non sia un segnale valido per il codice della strada. A proposito, anche la segnaletica di indicazione che invita a destra andrebbe coperta visto che non si può girare più verso la circonvallazione Spalato.

Leave a Comment