Due teramani condannati per violenza sessuale su minorenne disabile

ASCOLI PICENO – Il Gup di Ascoli Giuliana Filippello ha condannato due teramani, un 63enne di Corropoli e un 52enne di Civitella del Tronto, accusati di violenza sessuale ai danni di una minorenne affetta da disabilità psichica, e di detenzione di materiale pornografico. Il 63enne corropolese è stato condannato a 3 anni e 4 mesi, l’altro a 4 anni. Disposta anche una provvisionale di 30mila euro a favore della vittima, costituitasi parte civile attraverso l’amministratore di sostegno.

Secondo il giudice, i due uomini avrebbero compiuto atti sessuali e scambiato con la giovane foto erotiche attraverso WhatsApp. Tre gli episodi di violenza dei quali la ragazza sarebbe rimasta vittima, e in tutto cinque le persone che avrebbero abusato sessualmente di lei. L’ultimo caso è venuto a galla recentemente, con l’avviso di chiusura delle indagini notificato dalla procura ascolana ad altri due soggetti, di 43 e 37 anni, anche loro teramani, sospettati anche loro di aver compiuto atti sessuali con la ragazzina, fra il 2014 e
il 2015.
In precedenza un 51enne era stato condannato in via definitiva a due anni e mezzo per aver indotto la ragazza a subire o compiere atti sessuali abusando delle sue condizioni di inferiorità fisica e psichica.

Leave a Comment