Vulnerabilità scuole e manutenzioni, la Provincia mette mano al 'tesoretto' VIDEO

TERAMO – Arriveranno prima di quelli del Comune i risultati sulla vulnerabilità sismica degli edifici scolastici superiori gestiti dalla Provincia. Il presidente Renzo Di Sabatino dice che stanno affluendo gli ultimi dati, con qualche piccolo ritardo dovuto alla complessità delle prove di laboratorio richieste dall’Ente, che sono molte. Il punto della situazione sarà possibile entro la prossima settimana quando si affronterà anche l’argomento manutenzione degli edifici perchè entro la fine dell’anno si dovrà spendere la prima tranche della somma ricavata dalla vendita dell’ex caserma dei vigili del fuoco, che ammonta a 270mila euro. Questo denaro servirà in prima battuta per costi di acquisizione o ampliamento di altre aule scolastiche, che riguardano il Liceo Scientifico Einstein di Teramo, che ha bisogno di un numero maggiore di aule per l’aumentato numero di studenti iscritti, come accade per l’Istituto "Zoli" di Atri o il Liceo "Saffo" di Roseto (in quest’ultimo caso si tratta di locali in affitto che hanno bisogno di lavori). Interventi prioritari riguarderanno anche l’adeguaento dei sistemmi antincendio.  

GUARDA L’INTERVISTA AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA, DI SABATINO

Leave a Comment