Salta il bancomat di Controguerra ma dentro non c'erano soldi

CONTROGUERRA – Il boato, le macerie, la fuga, ancora una volta però senza bottino. L’assalto numero 15 a un bancomat in provincia di Teramo si consuma poco dopo le 3 della scorsa notte a Controguerra, ancora ai danni di una filiale della Tercas Banca Popolare di Bari, in piazza del Commercio. I malviventi, che sono stati visti fuggire a bordi un’Audi A4 di colore scuro, hanno attrezzato l’occorrente per far esplodere il distributore automatico e con la miccia a distanza hanno fatto saltare lo sportello. Il bancomat è stato estirpato dalla parete, la muratura ha subìto danni come gli ingressi vicini, ma la cassetta blindata era vuota: Controguerra rientra tra quelle filiali che la Bpop di Bari ha deciso di tenere senza bancomat nel fine settimana proprio per mettere un freno agli attacchi. Adesso non si sa se la banda non sapesse di questo dettaglio fondamentale, oppure se abbia voluto effettuare un gst dimostrativo, danneggiando la filiale. Sul posto sono subito intervenute le guardie giurate della Italpol e poi i caarabinieri della Compagnia di Alba Adriatica. Nella notte tra sabato e domenica scorsi era fallito anche il colpo al bancomat della Carichieti al Centro commerciale Gran Sasso a Piano d’Accio di Teramo ma lì non era stato usato esplosivo.

Leave a Comment