Donna aggredita in corso San Giorgio. È grave

TERAMO – Nel giorno dei funerali di Ester Pasqualoni, l’oncologa uccisa mercoledì scorso dallo stalker che la perseguitava da anni, a Teramo centro si è verificato un altro episodio di violenza nei confronti di una donna. Il terzo in tre giorni. L’aggressione stavolta si è consumata, questo pomeriggio attorno alle 19, in corso San Giorgio. Vittima dell’ennesimo episodio di violenza è stata una donna, colpita in testa e al volto con un pesante bancale in legno, tramortita e lasciata a terra. Il fatto – ricostruito attraverso le testimonianze dei commercianti del corso, spettatori attoniti dell’accaduto – è avvenuto all’altezza dei negozi Frutta & Verdura e Lo Scrigno. L’aggressione sembra sia stata preceduta da una lite scoppiata all’improvviso, tra due donne, una teramana e l’altra vibratiana, e due uomini. Al culmine dell’alterco, una delle donne è entrata di furia in un negozio di abbigliamento e dopo aver afferrato una scaletta in metallo ha tentato di colpire uno dei ragazzi della compagnia. Quest’ultimo, dopo averla ‘disarmata’, l’avrebbe poi colpita raccogliendo uno dei pallet in legno utilizzati per trasportare le pietre del corso. La vittima è rimasta a terra insanguinata mentre l’aggressore, dopo aver minacciato i commercianti che hanno assistito alla scena, si è allontanato sperando di farla franca. Sul posto sono arrivate una pattuglia della Polizia e un’ambulanza del 118 che ha trasferito la ragazza ferita in ospedale per le cure del caso. Gli agenti indagano per rintracciare l’aggressore. La giovane donna ha riportato lesioni al volto, al naso è una piu grave ad un occhio.

Leave a Comment