Capaldi: «Sono qui per fare, taglieremo contratti e arriveranno scommesse»

TERAMO – (jacopodifrancesco) Si è tenuta questo pomeriggio, nella sala stampa dello stadio Bonolis la conferenza di presentazione del nuovo direttore generale del Teramo, Emilio Capaldi. Insieme a lui c’era anche il presidente Luciano Campitelli, he ha tenuto a ringraziare Gianluca Scacchioli per le quattro stagioni passate insieme: «La società – ha spiegato – aveva bisogno di rinnovarsi, di tracciare una nuova via per disegnare il miglior futuro possibile. La nostra scelta si è orientata su un uomo di esperienza, attento ad ogni minimo particolare. Chi ha un contratto ma non rientra nei nostri piani – ha detto prima di passare il microfono – rischia di fare un anno di tribuna: e questo non conviene a nessuno».

Poi tutto Capaldi. Per l’ex dirigente del Celano è stato preparato un contratto biennale, queste le sue prime parole: «Ringrazio il presidente per la fiducia e il Ds Repetto per avermi suggerito qui. Sono orgoglioso ed onorato della chiamata – ha dichiarato – e voglio subito mettere in chiaro che non sono un impiegato, sono abituato a lavorare a 360 gradi. Sono per “il fare”, Teramo è una piazza importante, dove ho legami famigliari e tanti amici. Mi sono già ambientato, qui ho trovato una buona organizzazione di base e tutti si sono messi immediatamente a disposizione. Provengo da 34 anni di esperienza, anche come consulente per club di grande levatura».

Quanto agli obiettivi, sul breve e sul lungo periodo, si esprime così: «Il mio obiettivo è di raddoppiare gli sforzi personali per ripagare la società che ha creduto in me, cercando di fare squadra, con la massima unità d’intenti. Vogliamo crescere e metterò a disposizione il mio bagaglio di esperienza per il bene della Teramo calcio. Il primo obiettivo – ha continuato  –  è l’immediato ringiovanimento della rosa, con calciatori di prospettiva e disposti a sacrificarsi per la maglia. Taglieremo dei contratti – ha chiuso – ci sarà qualche scommessa e arriveranno dei giocatori giovani ma d’esperienza».

Il presidente si è poi lasciato andare qualcosa sul mercato: domani dovrebbe arrivare l’ufficialità del rinnovo di Amadio, cui dovrebbero seguire quelle di Caidi e Speranza, mentre al momento sono lontane le conferme di Ilari e Di Paolantonio.

Leave a Comment