Sanitopoli, difetto di notifica fa slittare apertura processo bis in appello

PERUGIA – Rinviato al 27 settembre per un difetto di notifica il processo bis sulla sanitopoli abruzzese, davanti alla Corte d’appello di Perugia, che vede imputati l’ex presidente della Regione Abruzzo, Ottaviano Del Turco, e altre persone. I giudici del tribunale umbro dovranno valutare la sussistenza o meno del reato di associazione a delinquere ed eventualmente ricalcolare la pena già stabilita in secondo grado dalla Corte aquilana. Nel dicembre scorso la Cassazione aveva confermato la condanna di Del Turco per induzione indebita, ma aveva annullato con rinvio la condanna d’appello riguardante l’accusa più pesante, quella di associazione a delinquere. Un reato, quest’ultimo, contestato anche all’ex segretario generale della presidenza della Giunta regionale, Lamberto Quarta e all’ex capogruppo della Margherita in Consiglio regionale, Camillo Cesarone. Il nuovo processo servirà dunque per riesaminare gli elementi di prova del reato associativo a carico dei tre imputati.

Leave a Comment