Un vortice fatale per il piccolo Elidion. Venerdì fiaccolata a Roseto

ROSETO – Potrebbe essere concesso in giornata il nulla osta per la sepoltura della salma del piccolo Elidion Bufi, il bimbo di 6 anni, annegato ieri nel tratto di mare antistante la spiaggia libera tra la concessione dell’Orsa Minore e il pontile sud, a Roseto. Il magistrato di turno non ha ritenuto necessariio far eseguire l’autopsia sul corpicino e nelle prossime ore lo riconsegnerà ai famigliari. La commozione e il dolore per la tragedia rosetana ha colpito l’intera comunità dove la famiglia di Elidion era perfettamente integrata. Una giornata di sole e mare per il piccolo e i suoi due fratelli, uno minore, l’altro maggiore, accompagnati dalla mamma, si è trasformata nella più terribile della vita di questo nucleo di cittadini albanesi. Elidion è scomparso in acqua risucchiato dal gioco delle correnti tra gli scogli affiioranti e le rocce del pontile, trasformandosi in un vortice a cui è stato impossibile resistere per il bimbo. La disperazione della madre e del fratello più grande hanno sconvolto la siaggia. Roseto si è stretta alla famiglia e venerdì sera, alle 20.30, è prevista una fiaccolata di solidarietà a vicinanza con un corteo che si snoderà nella zona sud, da piazza Sacro Cuore fin verso il campo Patrizi, attreversando la vicina piazza Ungheria dove Elidion viveva.

Leave a Comment