La banda della marmotta in azione a Sant'Egidio ma stavolta il colpo numero 16 è contro la Bnl. Bottino 30mila euro FOTO

SANT’EGIDIO – Ha cambiato obiettivo la "banda della marmotta", quella che utilizza l’esplosivo per far saltare i bancomat delle banche in provincia di Teramo: non più quella della Tercas Banca Popolare di Bari, perchè per il sedicesimo colpo dallo scorso ottobre stanotte ha preso di mira la Banca Nazionale del Lavoro di Sant’Egidio. Boato tremendo che ha svegliato tutto il vicinato, distruzione ovunque nella palazzina che ospita la filiale in corso Adriatico e fuga. Secondo una prima stima, il bottino ammonterebbe a circa 30mila euro, ma buona parte delle banconote è rimasta nel forziere e parte è andata in fumo. Si indaga sul modus operandi ma anche su alcuni nuovi dettagli, anche attraverso le immagini dell’impianto di videosorveglianza. Di sicuro c’è che oltre alla banca diversa, dopo 11 assalti su 15 a filiali della Tercas, la banda non ha colpito nei week end come fatto finora, ma in mezzo alla settimana. Le indagini sono condotte dagli uomini della compagnia di Alba Adriatica diretti dal maggiore Emanuele Mazzotta. 

Leave a Comment