Libri gratis, ecco le regole: casa inagibile, Isee sotto 32mila euro. Domande entro il 25 luglio

TERAMO – Erano attese da molti cittadini delle aree terremotate le linee guida del ministero della pubblica istruzione che chiarissero a chi spettano i libri scolastici gratuiti per il nuovo anno scolastico. Ebbene, è arrivata la circolare del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione circa il possesso dei requisiti per chiedere l’abbuono del costo, per gli alunni e gli studenti che frequentano le scuole superiori di I e II grado (medie e superiori).

Il beneficio dei libri gratis spetterà a chi risede in uno dei Comuni del cratere sismico, avere l’abitazione inagibile (con certificazione), eventuale stato di disoccupazione o di perdita dell’attività produttiva, a causa degli eventi sismici successivi al terremoto del 24 agosto.

I richiedenti all’atto dell’iscrizione dovranno autocertificare il reddito complessivo, fino a un massimo di 32mila euro, secondo il modello Isee (la scuola si riserva il diritto di poter chiedere la documentazione in originale).

Chi vuole chiedere il beneficio dovrà fare in fretta. Le domande vanno presentate entro il 25 luglio attraverso la piattaforma online raggiungibile all’indirizzo http://terremoto.arearischio.it attivo dal 10 luglio (ma che fino a questa ssera non funzionava)

Leave a Comment