Incastrata per 8 ore nell'abitacolo in fondo al fossato: salvata da un automobilista in panne

CELLINO – E’ rimasta incastrata per oltre 8 ore nell’auto finita in fondo a un burrone e deve la vita al conducente di un furgone finito in panne sulla provinciale, che in cerca di acqua per il radiatore, ha notato la macchina di traverso sul fiumiciattolo in fondo al dirupo. L’incidente si è verirficato alle porte di Cellino, nei pressi del cimitero comunale. F.D.F., 21enne di Cellino, adesso è in ospedale, dove è stata trasportata in eliambulanza verso le 11.30 di oggi, dopo l’intervento di recupero da parte dei vigili del fuoco e del personale del 118. Ha riportato diverse ferite e traumi, ma non corre pericolo di vita, nonostante il volo con l’auto nel fossato e abbia trascorso la notte senza poter uscire dall’abitacolo danneggiato nell’incidente e senza linea per la connessione con il telefono cellulare. Secondo una prima ricostruzione, la giovane donna è stata colta da un colpo di sonno mentre rincasava la scorsa notte dopo una cena con amici. L’usita di strada in prossimità di una curva, oltre il guard rail, e poi nel fossato: la sua utilitaria, una Toyota Yaris, si è fermata sul corso d’acqua, ma nascosta rispetto alla visuale della strada soprastante. Nessuno si è accorto dell’incidente, se non il conducente del furgone fermatosi proprio in prossimità del parapetto.

Leave a Comment