Frecce Tricolori, in 50mila sulla spiaggia di Alba con lo sguardo all'insù. Esibizione senza pecche, due bimbi persi e ritrovati GUARDA IL VIDEO DAL MARE

ALBA ARIATICA – Si è chiusa con un bilancio più che positivo la tanto attesa, e per certi versi temuta, manifestazione Spiaggia d’Argento Air show, di cui le Frecce Tricolori erano gli ospiti d’onore e che hanno regalatonezzora di entusiasmanti acrobazie, numeri mozzafiato che hanno tenuto con la testa all’insù gli spettatori lungo gli arenili di Alba e Tortoreto. Secondo i numeri della questura, il cui capo di gabinetto Mimmo De Carolis ha diretto egregiamente il servizio di ordine pubblico, si calcola che siano stati all’incirca 50-70mila le persone che hanno assistito allo show, cominciato alle 16:45 e chiusosi un quarto dopo le 18. L’afflusso è stato ordinato e gestito senza intoppi particolari attraverso il piano concordato con il prefetto Graziella Patrizi con tutte le forze in campo e coordinato dal questore Enrico De Simone. Ha funzionato il servizio di bus navetta, con 5 mezzi che hanno fatto la spola tra il centro commerciale Val Vibrata e piazza del Cannone ad Alba. Unico momento di apprensione, appena poco prima dell’inizio dell’esibizione della Pattuglia acrobatica nazionale, l’allarme per la scomparsa di un bimbo di due anni sull’arenile, nei pressi dello chalet Le Hawaii, proprio dov’era il centro della manifestazione con il palco autorità, gremito come mai. Ivan, questo il nome del piccolo, è stato ritrovato dopo pochi minuti di ricerche da parte del personale di sicurezza, compresi i bagnini dell’organizzazione Costa Sicura di Alba Adriatica. Un altro bimbo farà perdere le sue tracce pià tardi, durante lo show, ma anche in questo caso l’allarme è rientrato in poco tempo. L’afflusso regolare ha anche fatto ripensare, sul momento, la chiusura di un senso di marcia della statale Adriatica e il delfusso della gente al termine della manifestazione è stato gestito con particolare cura dal personale della Polizia stradale, con il controllo dall’alto dll’elicottero del reparto volo della Polizia di Stato di Pescara. Efficiente il sevizio sanitario, coordinato dal dottor Silvio Santichia, direttore del 118 di Teramo e affidato alla Croce Rossa Italiana, istituto anche il Centro operativo comunale, affidato all’Anpas Abruzzo. Tutto questo mentre le decine di migliaia di spettatori erano attratti magicamente dal fascino del tricolore degli aerei delle Frecce in cielo.

GUARDA LE FRECCE TRICOLORI DAL MARE 

Leave a Comment