Scuole: dopo l'incontro col ministro Fedeli, Brucchi ottiene la scuola jolly (alla D'Alessandro?)

TERAMO – Giornata romana, la seconda consecutiva, per il sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, e ancora e parlare di scuole. Dopo l’incontro con il ministro della Pubblica istruzione, Valeria Fedeli, ieri, oggi il primo cittadino è stato cnvocato d’urgenza a un incontro con il direttore generale dello stesso dicastero e il Commissario straordinario per la ricostruzione, Vasco Errani. Dopo aver sottolinato alla Fedeli il caso scuole di Teramo come ‘caso nazionale’, il primo cittadino ha ottenuto un primo assenso alla realizzazione della cosidddetta scuola jolly: il Miur sosterrà la costruzione di un edificio jolly, dove ospitare gli aluni (fino a 900) di quegli edifici scolastici che di volta in volta dovessero essere sottoposti a ristrutturazione. E’ probabile che la stuttura più idonea e prescelta per questo intervento edilizio sia il polo della scuola media D’Alessandro all’Acquaviva. Una risposta in tal senso dovrebbe arrivare venerì quando Brucchi sarà di nuovo a Roma per conoscere la decisione che giovedì sarà concertata dal ministro Fedeli e dal sottosegretario Boschi. 

Leave a Comment