Incendi: si riattivano i focolai a Magnanella e un altro rogo divampa sulla Bonifica

TERAMO – Ancora il fuoco ha dominato la scena in provincia di Teramo, rendendo ancora una volta dura la giornata dei vigili del fuoco di Teramo. A cominciare da Magnanella dove, incredibile a dirsi, in mattinata si sono riattivati alcuni focolai d’incendio in una zona vicina al Rifugio delle Aquile, che nei giorni scorsi è stata interessata da un vasto rogo. Due i focolai, che sono stati prontamente spenti da una squadra di vigili del fuoco di Teramo, che ha effettuato un’operazione di bonifica a terra sotto il coordinamento di un DOS (Direttore delle Operazioni di Spegnimento) dei vigili del fuoco. Completato lo spegnimento, rimane sul posto un presidio con squadre della Protezione Civile, che sarà mantenuto anche durante la notte, per verificare l’eventuale riaccensione di principi di incendio.
Nel pomeriggio si è sviluppato un altro incendio sulla Bonifica del Tronto, nel comune di Sant’Egidio, che ha interessato un’area di circa 5 ettari di canneto, sterpaglia e boscaglia e si è sviluppato tra la provinciale 1 e il fiume Tronto. Sul luogo dell’intervento hanno operato due squadre del Comando di Ascoli e una squadra del distaccamento di Nereto, che sta ancora lavorando per spegnere alcuni focolai in una zona con fitta vegetazione, diificilmente raggiungibile dalle squadre a terra. Al momento si sta pertanto valutando l’opportunità di realizzare una pista con una ruspa, per poter raggiungere tutte le zone interessate dalle fiamme ed estinguere completamente l’incendio.

Leave a Comment