Mascherati da Anonymous tentano il colpo in gioielleria: messi in fuga dalla titolare 70enne

ROSETO – Avevano forse fatto troppo affidamento sull’effetto sorpresa delle loro maschere, che riproducevano il volto degli hacker del gruppo Anonymous, piuttosto che prevedere la reazione, energica e insospettabile, della 70enne titolare della gioielleria, che alla loro vista ha cominciato ad urlare, facendo così fallire il colpo. Ci hanno provato in due, poco dopo mezzogiorno, da Magma Gioielli, sulla statale Adriatica, nel centro cittadino di Roseto. Avevano il volto coperto da queste maschere cinematografiche, rese celebri dalle immagini degli hacker internettiani, erano in due e hanno intimato alla 70enne, unica presente nel negozio, di consegnare gioielli e preziosi. La reazione della donna è stata fulminea: nonostantr sia stata spinta dietro il bancone e minacciata, la donna ha gridato sempre più fino a costringere i due rapinatori a scappare senza prendere un euro. Sull’episodio indagano i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Giulianova.

Leave a Comment