Per oltre 40mila studenti teramani è finito il tempo delle vacanze, si torna a scuola

TERAMO – Sono 174.882 gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado che domani, 11 settembre, torneranno in aula: molte istituzioni scolastiche del territorio regionale, in base all’autonomia, hanno stabilito di anticipare di qualche giorno la ripresa delle lezioni.
Sono 51.952 gli studenti della provincia di Chieti, 45.795 nella provincia di Pescara, 40.244 nella provincia di Teramo e 36.891 gli studenti della provincia aquilana. In base al piano di dimensionamento 2017/2018, rispetto alle 197 istituzioni scolastiche del territorio regionale, 13 sono risultate sottodimensionate per il corrente anno scolastico, così ripartite: 4 a Chieti, 2 a L’Aquila, 2 a Pescara e 5 a Teramo.
Sono terminate le assunzioni del personale docente, educativo e ATA, con l’immissione in ruolo di 686 docenti nelle scuole di ogni ordine e grado. Per garantire la regolare ripresa delle attività didattiche, stanno per essere concluse le operazioni di utilizzazione e assegnazione provvisoria del personale docente nonché quelle di nomina dei docenti e del personale ATA a tempo determinato.
Gli studenti abruzzesi non sono i primi a tornare sui banchi. Prima di tutti, in Italia, sono stati quelli della provincia autonoma di Bolzano a tornare sui banchi, lo scorso 5 settembre. Domani lo farannno anche quelli di Trento,
Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Basilicata. Li seguono a ruota gli studenti, gli insegnanti e tutto il personale scolastico della Lombardia e del Molise, a scuola dal 12 settembre. Il giorno dopo, il 13 settembre, sarà invece la
volta del Veneto, e dell’Umbria, mentre il 14 toccherà invece a Valle D’Aosta, Liguria, Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna. Gli ultimi a fare il loro rientro a scuola saranno gli studenti e il personale scolastico dell’Emilia Romagna, del Lazio, della Toscana, delle Marche e della Puglia, dove la campanella del primo giorno di scuola 2017 suonerà il prossimo 15 settembre.
Oltre ai calendari scolastici, decisi dalle giunte regionali, sono già note le date della Maturità 2018. Il Miur ha infatti
comunicato nelle scorse settimane che il giorno della prima prova è fissato per mercoledì 20 giugno. Si presuppone quindi che il giorno della seconda prova dell’esame di Stato sia il 21 giugno, e quello del terzo scritto il lunedì successivo, 25 giugno.

Leave a Comment