Lo adesca ma poi simula una violenza sessuale per farsi consegnare 300 euro

MARTINSICURO – Lo adesca, concorda una prestazione sessuale con lui, ma quando si appartano gli ruba le chiavi dell’auto e si spoglia cominciando ad urlare per simulare una violenza sessuale: il cliente, per evitare guai, acconsente alla richiesta della donna di consegnargli 300 euro e torna in possesso delle chiavi. Il protagonista della vicenda, accaduta a Martinsicuro, è un giovane teramano, adescato in una stazione di rifornimento: si è subito dopo recato in caserma dai carabinieri dove ha denunciato l’episodio. I militari del’Arma hanno identificato la prostituta che è stata denunciata a piede libero per estorsione.

Leave a Comment