Hatria, i lavoratori serrano la protesta: altri sei giorni di sciopero e si valuta una manifestazione GUARDA IL SERVIZIO

TERAMO – E’ braccio di ferro tra azienda e lavoratori dell’Hatria di Sant’Atto, che oggi si sono riuniti in assemblea e hanno deciso di attuare altre 40 ore di sciopero, ovvero un’altra settimana, proseguendo il picchetto dinanzia all’azienda, con assemblea permanente domani e domenica, indire la nuova asemblea per venerdì prossimo.
I rappresentanti sindacali stano anche ipotizzando la possibilità di organizzare una manifestazione.
«I lavoratori nel ribadire la ferma consapevolezza delle loro ragioni, su ipotesi che non consentono di scaricare ulteriori sacrifici su di loro – hanno scritto in una nota i rappresentanti sindacali dell’azienda e di Filctem Cgil e Femca Cisl -,  hanno manifestato forti preoccupazioni per gli ultimi episodi che si sono verificati che potrebbero far degenerare una situazione di per se stessa molto complessa. Pertanto sulla base della situazione di sostanziale stallo della vertenza che è sotto gli occhi di tutti, pur confermando la disponibilità alla riapertura di un canale di confronto, l’assemblea dei lavoratori ritiene inevitabile la prosecuzione delle iniziative di lotta».
I lavoratori dunque bloccheranno ogni forma di lavoro supplementare e spalmeranno le 40 ore di sciopero in otto giornaliere su ogni turno di lavoro fino a venerdì prossimo quando torneranno in assemblea.

Leave a Comment