Baltour fa il pieno di visibilità: da Gomorra, ai social, al Corriere della Sera, è boom di followers

TERAMO – Esaltato dalla serie tv Gomorra, in onda su Sky, e rilanciato dal Corriere della Sera, il marchio del gruppo Baltour è protagonista  di un’ampia visibilità mediatica. I bus dell’azienda teramana presieduta da Agostino Ballone, grazie alla collaborazione con la produzione di Gomorra, sono stati utilizzati assieme ai suoi conducenti all’interno delle puntate della serie, che hanno fatto registrare una media di due milioni di telespettatori. Ma anche l’accordo stipulato con il Gruppo Autogrill, che promuove lo sconto riservato ai passeggeri del gruppo, è stato veicolato sui social con oltre 120mila followers, mentre altri 250mila derivano dai contatti attraverso la comunicazione combinata con Sisal sulla modalità di acquisto dei tickets negli oltre 40mila punti vendita. Infine, la campagna dedicata agli studenti fuori sede, gestita attraverso le linee della metropolitana di Milano è visibile da un 1,3 milioni di passeggeri al giorno. Infine, proprio di recente, il Corsera ha sottolineato come la Baltour sia l’unica azienda italiana del trasporto passeggeri su gomma ad essere citata per l’alta informatizzazione e l’uso del biglietto elettronico senza l’utilizzo di carta stampata.

Leave a Comment