Sale la febbre per il derby: domani al PalaBorgognoni torna Campli-Teramo

TERAMO – (jacopodifrancesco) Finalmente. Dopo molti anni, l’ultima volta in B1, torna il derby fra Teramo e Campli. Una gara storica che non ha bisogno di presentazioni, che vede le due compagini arrivare in momenti di tipo diverso: dopo la mazzata di Civitanova, il Teramo ha saputo rialzarsi tra molte difficoltà – incluso l’infortunio di Milojevic – vincendo all’overtime sul difficile campo di Nardò e poi a Scapriano in rimonta su Ortona: queste due vittorie contribuiscono ai 16 punti totali, validi per il terzo posto condiviso con 5 squadre, tra cui Campli.

I farnesi dal canto loro vengono dalla sconfitta rimediata a Matera – alla vigilia una delle forze del girone – ma non stanno risentendo delle tante partenze estive, grazie al sistema e alla verve che coach Millina da sempre riesce a trasmettere ai suoi. Da valutare l’impatto che saprà dare il PalaBorgognoni, sicuramente esaurito. Nella giornata di ieri ha parlato il presidente Ermanno Ruscitti: «Veniamo dalla bella e sofferta vittoria contro Ortona. – ha dichiarato –. Sono contento soprattutto per la reazione che hanno avuto i nostri ragazzi nella ripresa, quando la situazione sembrava addirittura compromessa».

«Il derby con Campli – ha proseguito – non ha bisogno di presentazioni, in questa fase forse siamo leggermente sfavoriti perché loro giocano in casa e perché hanno molta più esperienza in Serie B: però rispetto per tutti, paura per nessuno. La squadra la vedo carica e motivata e sono sicuro che ce la giocheremo fino alla fine».

Leave a Comment