Emergenza scuole: consegnati questa mattina i lavori del “Comi” poi toccherà al “Pascal”

TERAMO – Sono stati consegnati questa mattina della Provincia di Teramo alla ditta Cantagalli i lavori di miglioramento sismico del “Comi” di Teramo, storica sede dell’Istituto tecnico per ragionieri programmatori.

“Con questo intervento – si legge in una nota della Provincia di Teramo – (oltre un milione di euro derivanti da finanziamento ottenuto dopo il sisma del 2009 e otto mesi per completare i lavori) la struttura raggiungerà un indice di vulnerabilità sismica dello 0,85. I finanziamenti sono diventati disponibili nel 2013 ma trattandosi di un edificio sottoposto a vincolo della Sovrintendenza, l’iter di approvazione del progetto è stato lungo e articolato e ha anche subito un’ interruzione e una revisione in seguito al sisma del 2016”.

“Alla consegna – ha continuato l’Ente – oltre ai tecnici, al Rup Marco Di Melchiorre e alla dirigente scolastica Clara Moschella, era presente il consigliere delegato all’edilizia Mirko Rossi il quale ha compiuto un sopralluogo anche nel plesso più recente del Comi (dove attualmente è ospitata una succursale del Liceo scientifico Einstein e una serie di associazioni) destinatario di un finanziamento di 2 milioni e 800 mila euro: in questo caso si tratta di fondi ottenuti dall’Ufficio speciale per la ricostruzione per il sisma del 2016.

Il “Comi” (vecchio e nuovo plesso), una volta completati i lavori, è destinato a diventare un polo scolastico strategico in quanto, potendo ospitare oltre 1000 studenti, consentirà di riportare in centro storico scuole e studenti attualmente dislocati in periferia: un valore aggiunto, come rileva il consigliere Rossi, considerati i problemi sopraggiunti dopo i numerosi terremoti che si sono susseguiti fra il 2016 e il 2017. Nelle prossime ore sarà assegnata anche la gara per la sistemazione del “Pascal” sede dell’istituto tecnico superiore in via Bafile sempre a Teramo. Stiamo parlando di un intervento da 5 milioni e 380 mila euro, in questo caso si tratta di un finanziamento ottenuto nel 2017 dall’Ufficio speciale per la ricostruzione per i danni del terremoto 2016”.

Leave a Comment