Cervo ucciso dai bracconieri rinvenuto nel frigo di un'azienda agricola

ARSITA – Sarà destinato al consumo dei carnivori ospitati nel centro visite del Lupo di Popoli l’esemplare di cervo rinvenuto nelle celle frigorifere di un’azienda agricola di Arsita, nei giorni scorsi. I Militari della stazione Forestale di Arsita, dopo aver denunciato tre persone per bracconaggio, hanno proceduto al dissequestro dell’animale. Le due mezzene di cervo, animale protetto e non cacciabile, erano state rinvenute durante una verifica nell’azienda: l’esame ispettivo del servizio veterinario della Asl di Teramo aveva accertato che ad uccidere l’animale erano stati colpi d’arma da fuoco.

Leave a Comment