Colpo da 20mila euro alla PopBari della Cona: il bandito solitario minaccia tre impiegate e nella fuga sbaglia porta per uscire

TERAMO – E’ stato veloce, aggressivo ma anche un pò impacciato il rapinatore solitario che questa mattina poco prima di mezzogiorno ha fatto irruzione nella filiale della Banca Popolare di Bari nel quartiere Cona, a Teramo portando via 20mila euro. Il giovane, che indossava un cappellino, occhiali da sole e aveva la barba (forse finta), è entrato come un normale cliente nella filiale dove c’erano in quel momento tre dipendenti e ha scavalcato il bancone delle casse, minacciando con un taglierino le due cassiere: «State tranquille e non spingete il bottone dell’allarme, altimentri vi taglio la gola!», ha urlato mostrando una busta dento la quale voleva che mettessero il denaro. Le due donne si sono rifiutate di prendere i soldi e ci ha pensato luistesso a riempire la busta, prima di allontanatrsi per uscire dalla banca. Nella fretta di dileguarsi ha anche sbagliato porta, scegliendo quella chiusa sul retro della filiale contro cui ha battuto prima di scegliere un’altra via, ovvero quella del bussolotto d’ingresso da cui era entrato. Ha fatto perdere le sue tracce, fuggendo quaasi sicuramente a piedi, anche perchè all’esterno nessuno si è accorto di quanto stesse accadendo fino a quando non è scattato l’allarme. Le indagini sono condotte dagli agenti della squadra mobile della questura di Teramo, assieme a quelli della squadra volante che per primi sono giunti sul luogo della rapina: sono all’esame le immagini dell’impianto di videosorveglianza interna dove si vede chiaramente il bandito solitario in azione.

Leave a Comment