Teramo, scuole aperte ma scuolabus fermi. Gli autisti hanno deciso di non rischiare

TERAMO – Scuole aperte ma scuolabus fermi. E’ quanto accaduto questa mattina a Teramo, e la cosa ha alimentato polemiche sui social e qualche critica di troppo. Polemiche che, stando a quanto accertato in Comune, hanno riguardato più che altro chi del servizio scuolabus non usufruisce se è vero che i genitori dei bambini iscritti al servizio di trasporto, sono stati avvertiti telefonicamente, ognuno, alle 7.30 e informati della decisione degli autisti di non accendere i motori. Perchè è bene dirlo, la decisione nell’immediato sull’opportunità di uscire con gli scuolabus è prerogativa degli autisti dei mezzi: stamani, alla luce della nevicata notturna che ha lasciato su alcune sedi stradali un manto di pochi centimetri di neve, i conducenti hanno valutato la situazione e definendola rischiosa per l’incolumità di tutti, bambini in primis, hanno optato per non effettuare il giro di trasporto verso le scuole. Di conseguenza alcuni genitori si sono attrezzati per accompagnare i bambini, molti altri sono rimasti a casa. Analoga situazione ha riguardato l’apertura regolare delle scuole: la decisione è stata comunicata alle 7:44 sul sito istituzionale del Comune di Teramo.
Nel corso della mattinata il personale comunale del settore istruzione ha effettuato una ricognizione sulle presenze a scuola dei bambini per organizzare eventualmente il giro di riorno a casa. E’ stato deciso di non far muovere gli scuolabus anche per il ritorno a casa perchè i bambini a scuola erano pochi e perchè in questi casi in cui erano presenti i genitori si erano già organizzati. 

Leave a Comment