A Montefino la Passione di Cristo con una settimana di anticipo

MONTEFINO – Saranno 100 i figuranti che domenica prossima, 24 marzo, a Villa Bozza di Montefino, parteciperanno alla 62esima edizione della Passione di Cristo. La rievocazione è stata presentata questa mattina nella sede della Regione a Pescara, dal consigliere delegato alla cultura Luciano Monticelli, dal sindaco Ernesto Piccari e dal parroco della chiesa della Vergine delle Grazie, don Lorenzo Di Domenico. Sono 13 le scene allestite dal regista Francesco Anello, distribuite su 4 palchi, in cui anche il pubblico sarà protagonista di momenti di grande pathos. Lo sfondo è quello degli angoli più suggestivi del paese, in cui rivivranno gli episodi della vita pubblica di Gesù: dall’Ultima Cena, al Sinedrio, fino alla condanna, il rimorso di Giuda, la Crocifissione e la Resurrezione. La scelta di rappresentare la Passione di Cristo di Villa Bozza nel giorno della vigilia della Domenica delle Palme è legata alla volontà di farne una sorta di porta d’ingresso ai Riti della Settimana Santa, che nei giorni successivi si svolgeranno in tanti centri abruzzesi.

Leave a Comment