Teramo, contro il Renate la spinta decisiva verso la salvezza

TERAMO – (jacopodifrancesco) Come lo saranno praticamente tutte da qui alla fine, è la partita più importate dell’anno. Considerando un calendario che vede un futuro prossimo complicato per il Teramo, con le trasferte di San Benedetto e Fano, domani bisognerà trarre il meglio dal Bonolis: anche perché ci si tornerà solo il 6 maggio per l’ultima contro la Reggiana. Stranezze di questo campionato. 

Avversario di turno sarà il Renate, ancora convalescente dopo una flessione terrificante ma ancora in lotta playoff e reduce da tre risultati utili consecutivi, ultimo il pareggio interno nello scontro diretto col Mestre. 

Questo il pensiero di mister Palladini alla vigilia: “E’ una partita importantissima, perchè se riuscissimo a fare risultato pieno, faremmo un gran bel salto in avanti in classifica. L’obiettivo è questo – ha spiegato – cercando però di rimanere equilibrati come mostrato nelle ultime partite. Bisogna mettere rabbia e cattiveria agonistica, provando ad essere ancora più cinici sotto porta per centrare i tre punti. Non possiamo sbagliare l’atteggiamento. I tifosi – ha proseguito – ci hanno sempre sostenuto. Nelle ultime partite, in modo particolare, ho visto il pubblico che si è stretto attorno alla squadra, ma dobbiamo essere bravi noi a trascinare ancor di più la gente”. 

Il discorso poi si è fatto più tattico: “Sarà una partita da vincere anche grazie alle sostituzioni: secondo me, ad esempio, a Gubbio, con gli ingressi di Amadio e Ilari, abbiamo ritrovato equilibrio e compattezza, riprendendo il pallino del gioco e, forse, avremmo potuto fare qualcosa di più. Panico – ha proseguito – sta meglio con una settimana in più di lavoro sulle gambe. Le valutazioni le farò anche sulla base dei calciatori diffidati. Graziano l’avevo ammirato già in precedenza: la fiducia che sente in questo momento lo porta ad essere più intraprendente”. 

Chiusura sui Lombardi: “Il Renate è una squadra difficile da affrontare, hanno cambiato modulo di recente, noi però dobbiamo fare la partita perfetta perchè questa sfida è di fondamentale importanza. Le nostre motivazioni devono fare la differenza. Mi auguro sia la gara degli attaccanti, ma spero di vincerla anche con un gol di un difensore…”

 

Probabile formazione Teramo Calcio: (3-4-3) Calore; Milillo, Caidi, Speranza; Ventola, De Grazia, Graziano, Ilari, Sales; Bacio Terracino, Sandomenico, Gondo.

Leave a Comment