Motozappe maledette: ragazzino di 10 anni e anziano agricoltore dilaniati a Sant'Omero e Roseto. Rischiano gli arti

SANT’OMERO – Ancora due gravissimi incidenti con le motozappe si sono verificati nel Teramano nel pomeriggio, quasi in contemporanea, poco prima delle 18. Il primo, nelle campagne di Sant’Omero, ha coinvolto nel tardo pomeriggio di oggi un ragazzino di 11 anni. Secondo uina prma ricostruzione fatta dai carabinieri della stazione di Nereto, l’undicenne stava armeggiando vicino al nonno impegnato a fresare il terreno del podere di casa con una motozappa. All’improvviso le lame del rotore hanno travolto il ragazzino, colpendolo alla gamba destra, ma per fortuna senza trascinarlo negli ingranaggi. Le conseguenze sono state comunque pesanti: ha riportato la frattura della gamba ma anche profonde lacerazioni con una grave emorragia che ha costretto i soccorritori del 118 giunti dall’ospedale di Sant’Omero a chiedere l’intervento dell’eliambulanza con cui il giovanissio ferito è stato trasferito all’ospedale Mazzini per essere sottoposto a un intervento chirurgico. Codice rosso anche a Roseto, dove poco prima, era stato già necessario l’elicottero del 118 per trasportare d’urgenza all’ospedale di Chieti un agricoltore 78enne: l’uomo ha avuto tutte e due le gambe maciullate dalle lame della sua motozappa, di cui ha perso all’improvviso il controllo mentre stava lavorando nel suo terreno.    

Leave a Comment