Si toglia la vita lanciandosi dal terzo piano di casa. Viveva da sfollato per il terremoto

ALBA ADRIATICA – Si è tolto la vita lasciandosi cadere dal terzo piano dell’appartamento di Alba Adriatica dove vive attualmente con la famiglia, un 55enne di Castelsantangelo sul Nera (Macerata). L’uomo era un sfollato del terremoto, costretto dal sisma a lasciare il paese dove viveva a causa dei danni riportati dalla sua abitazione, trovando sistemazione ad Alba. E’ probabile che all’origine dell’insano gesto ci sia la condizione di disagio che era stato costretto a sopportare. A nulla sono valsi i soccorsi della moglie e dei sanitari del 118 che hanno potuto soltanto constatare il decesso. Il magistrato, dopo la ricognizione cadavericam ha deciso la restituzione della salma ai famigliari.

Leave a Comment