Ipsia, Scientifico Einstein, Agrario Rozzi e polo Illuminati di Atri: sono le 4 scuole che 'concorrono' al bando regionale

TERAMO – Il Liceo scientifico Einstein, l’Agrario Rozzi, il polo scolastico ‘Illuminati’ di Atri e l’Ipsia di Teramo (quest’ultimo chiuso dopo al valutazione sugli indici sismici e strutturali) sono io quattro Istituti che la Provincia di Teramo ha candidato al finanziamento del Bando triennale per l’edilizia scolastica della Regione Abruzzo, derivante dal decreto di Miur, Mef e ministero delle Infrastrutture). La scelta deriva dalla somma dei punteggi attribuiti attraverso gli indicatori definiti dal bando stesso.
Gli interventi da eseguire sono di adeguamento sismico e di miglioramento energetico, trattandosi di edifici non ricompresi tra quelli finanziabili con i fondi del sisma.
Nel dettaglio per l’Ipsia (Istituro professionale industria e artigianato) il progetto ammonta a 7,3 milioni di euro, per il polo di Atri a 9,1, per lo scientifico di Teramo a 6,3 e per l’Istituto agrario Rozzi il finanziamento richiesto è di 6,2 milioni di euro. Come sottolinea il consigliere delegato alle scuole della Provincia, Mirko Rossi, le candidature «partono con l’attribuzione di un buon punteggio grazie al fatto che le strutture sono tutte dotate dell’indice di vulnerabilità sismica: è l’unica Provincia abruzzese e una delle poche in Italia che ha centrato questo risultato». Il consigliere, inoltre, spiega che «nella scelta non vi è stata alcuna discrezionalità: si tratta delle strutture che, in base agli indicatori contenuti nel bando, raggiungono il punteggio più alto».  

Leave a Comment