Sospensione tasse, canone Rai, cartelle esattoriali e utenze fino al gennaio 2019

TERAMO – Appena ieri gridavano alla delusione perchè la mancata formazione del Governo avrebbe impedito l’accoglimento delle loro richieste ma oggi, la notizia che il Consiglio dei ministri ha varato le nuove disposizioni sulla restituzione delle tasse ha entusiasmato i deputati pentastellati Berardini e Zennaro. In sintesi il pacchetto da loro proposto è stato in parte accolto, quanto al posticipo della restituzione della tasse dal 16 gennaio 2019 e non più dal 30 giugno 2018, l’aumento delle rate dalle attuali 24 a 60 di pari importo. Il Consiglio dei ministri non ha però valutato ì’abbattimento del 70 per cento delle somme, che dovranno essere restituite per intero.
In particolare, il Consiglio di ministri, per i cittadini residenti nei comuni dei crateri dei terremoti 2016 e 2017, i seguenti provvedimenti:

– che la ripresa della riscossione dei tributi sospesi in favore dei soggetti diversi dai titolari di reddito di impresa, di lavoro autonomo, nonché degli esercenti attività agricole decorra dal 16 gennaio 2019, anziché dal 31 maggio 2018, con la contestuale rateizzazione del versamento delle somme oggetto di sospensione in 60 rate mensili di pari importo (invece delle 24 attualmente previste);
– proroga la sospensione del versamento dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi di assicurazione, posticipando la data di inizio del rimborso dal mese di maggio 2018 al mese di gennaio 2019 e prevedendo, al contempo, la possibilità di estendere il periodo di rateizzazione dagli attuali 24 a 60 mesi;
– proroga al 1° gennaio 2019 i termini per la notifica delle cartelle di pagamento e per la riscossione delle somme risultanti dagli atti di cui agli articoli 29 e 30 del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78 (ossia gli atti emessi dall’Agenzia delle entrate e dall’INPS);
– la sospensione del pagamento del canone RAI fino al 31 dicembre 2020 e la ripresa della riscossione – senza applicazione di sanzioni e interessi – dal 1° gennaio 2021;
– proroga al 1° gennaio 2019 la sospensione dei pagamenti delle fatture relative alle utenze per i soggetti danneggiati.

Leave a Comment