Tragedia in via Badia, giovane madre muore nel sonno

TERAMO – L’hanno trovata riversa sul letto, con la testa tra i cuscini, ormai senza vita, e forse lo era già da qualche ora. E’ morta molto probabilmente nel sonno, Ilaria Scarponi, 33enne, molto nota in città perchè gestiva con i genitori l’avviato centro sportivo Sport Club 2000 a Colleparco. Secondo il medico del 118 intervenuto con l’equipaggio sanitario questa mattina attorno alle 7 nell’abitazione di via Badia, a causarne il decesso potrebbe essere stato un infarto. Non ha potuto far altro che constatarne il decesso e lasciare la salma a disposizione della famiglia. "Ila" come amava farsi chiamare, è passata dal sonno alla morte, neella stanza accanto a quella del figlioletto di 9 anni, lasciando tutti frastornati. La tragedia ha rinnovato nella famiglia un dolore che gli anni trascorsi non sono riusciti a lenire: la drammatica coincidenza con la morte dello zio Maurizio, imprenditore molto conosciuto in città, anche lui rinvenuto senza vita in casa il 2 dicembre 2008. I social sono già inondati di messaggi di cordoglio, tanto la notizia si è sparsa velocemente in città dove la famiglia Scarponi è molto conosciuta e apprezzata. Ilaria con papà Antonio, piccolo imprenditore edile e gloria della squadra di pallamano cittadina dei tempi d’oro, e mamma Lorena portava avanti con successo il ristorante annesso al centro sportivo che domina la collina di Colleparco. E lei e il suo sorriso, facevano da specchio a un’indole fatta di umiltà e grande disponibilità verso il prossimo.

Leave a Comment