D'Alberto incontra Pizzi e pensa a rimboccarsi le maniche da lunedì: «Ricostruzione e ordine nel bilancio»

TERAMO – Primo incontro, anche se informale, del nuovo sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto a Palazzo di città. Ha incontrato il commissario straordinario Luigi Pizzi, con il quale ha scambiato alcune riflessioni. Il portone della sede municipale provvisoria di via Carducci, D’Alberto lo varcherà nel fine settimana dopo la proclamazione degli eletti che la commissione elettorale centrale ha in programma tra giovedì e venerdì, all’Ipogeo. L’incontro oltre che di cortesia è servito a Gianguido D’Alberto per verificare quali incombenze ci siano da affrontare nell’immediato, dalla prossima settimana: «Ne sono tante – ha detto il neo eletto -, e molte arrivano dalle segnalazioni raccolte dalla gente in questi giorni. E’ una eredità pesantissima quella lasciata dalla precedente amministrazione sia per quano riguarda gli aspetti legati al bilancio, la situazione sicuramente più grave assieme alla ricostruzione, ma anche in relazione alla Teramo Ambiente, alla Tercoop o agli impianti sportivi, segnatamente in relazione alla piscina comunale, su cui dobbiamo intervenire sin da subito». Come aveva anche dichiarato a emmelle.it sulle tre priorità da individuare nei primi 100 giorni, D’Alberto ha fatto riferimento alle emergenze quale metronomo «che detterà le priorità, anche se quella in assoluto che merita precedenza è il fare chiarezza sulla ricostruzione, di mettere ordine nel bilancio: l’obiettivo è liberare delle risorse da destinare soprattutto al sociale».

Leave a Comment