Amelia Rubicini lascia dopo 20 anni, Giammaria De Paulis è il nuovo presidente Unicef

TERAMO – L’Unicef di Teramo ha un nuovo, giovane, presidente: è Giammaria de Paulis, presidente regionale dei Giovani di Confindustria ed esperto di nuove tecnologie, che succede ad Amelia Gattone Rubicini, storica presidentessa provinciale, da 20 anni, e da 30 volontaria Unicef, che rimarrà presidentessa onoraria dell’Associazione.

“Desidero esprimere tutta la mia soddisfazione per la nomina di Giammaria De Paulis a Presidente del Comitato Teramano per l’Unicef” dichiara la Presidentessa uscente Amelia Gattone Rubicini “non solo per la professionalità di Giammaria, che ha già maturato significative esperienze imprenditoriali e nel mondo del sociale, ma anche per il grande impegno e la serietà che contraddistinguono questo giovane uomo. Gli lascio una grande eredità fatta di lavoro, di impegno quotidiano, di manovalanza quando serve, di grandi soddisfazioni, gli affido progetti che sono stati e sono ancora come figli per me, l’Ospedale Amico del Bambino realizzato in tandem con l’Organizzazione Mondiale della Sanità, Teramo Città Amica dei Bambini e delle Bambine, Teramo Città aperta al mondo, sviluppato in sinergia con la Coppa Interamnia, il Progetto delle Pigotte realizzate dalle detenute del Carcere di Castrogno, e potrei nominarne tanti altri ma mi fermo perché le prossime pagine sarà Giammaria a riempirle di progetti importanti e impegnativi per i quali, se lo vorrà, mi troverà sempre al suo fianco.”

Giammaria de Paulis, attivo imprenditore nel settore delle nuove tecnologie e reti digitali, ha iniziato il suo rapporto con l’Unicef proprio grazie ad un progetto legato al Cyberbullismo “Navigare Sicuri”, realizzato in collaborazione con il CoReCom Abruzzo e la Provincia di Teramo che da progetto provinciale ha presto ottenuto tali e tanti consensi da passare a divenire progetto regionale e oggi si appresta a diventare nazionale.

“Mi sento onorato da questa nomina” dichiara il Presidente “che è, se possibile, ancora più carica di responsabilità perché viene dopo il periodo d’oro della Presidente Amelia Gattone Rubicini, che ha svolto un lavoro prezioso per il territorio ma non solo, il suo operato ha avuto risonanza anche sul territorio nazionale. Mi impegnerò per far tesoro di ciò che finora è stato costruito e cercherò di lavorare nel solco tracciato. Investire sui bambini, dare loro oggi gli strumenti e i buoni esempi, vuol dire avere domani un mondo migliore. Non farò però l’errore di considerarli il futuro, loro sono il presente, e incidono già oggi, con i loro comportamenti, sul mondo e sulla società.”

A proposito dell’attività da svolgere il Presidente afferma “Le mie tre parole chiave saranno ascolto, partecipazione e azione: ascolto delle esigenze del territorio; partecipazione attraverso interventi mirati  a queste esigenze e condivisi; azione come realizzazione e monitoraggio degli interventi. Per far questo punterò su YouUnicef la rete attiva dei giovani volontari, perché sono molto vicini ai ragazzi, parlano la stessa lingua. Altri progetti che seguirò attentamente cercando di ampliarne il raggio d’azione sono il Baby Pitstop e il progetto Scuola Amica sul Cyberbullismo. Resta inteso che rimangono punti fermi le iniziative storiche dell’Unicef come la vendita della Orchidee e la realizzazione e vendita delle Pigotte”. E conclude: “So che mi aspetta un lavoro duro e di grande responsabilità che affronto con molta determinazione, ma anche con la consapevolezza di avere una buona amica e una grande presidente dalla mia parte pronta a consigliarmi e indirizzarmi”. Giammaria de Paulis resterà in carica 4 anni rinnovabili per ulteriori 4.

Leave a Comment