Ha un nome il pirata del lungomare a Tortoreto che fece ribaltare auto: patente ritirata e denuncia

TORTORETO – E’ stato identificato il pirata della strada che il 23 agosto scorso, all’alba, nei pressi della rotonda dell’Antares a Tortorto Lido, con un sorpasso azzardato ad alta velocità provocò il ribaltamento di una utilitaria e il ferimento, grave, di uno degli occupanti. I Carabinieri del Comando Compagnia di Alba Adriatica, coordinati dal tenento colonnello Emanuele Mazzotta, sono riusciti a dare un nome al pirata della strada: si tratta di S.R., un 26enne romeno residente a Giulianova, adesso accusato di lesioni personali stradali, fuga del conducente in caso di lesioni e omissione di soccorso. Gli è stata ritirata la patente di guida e comminate tre multe per una somma complessiva di oltre 200 euro, per divieto di sorpasso in cento abitato, manovra di rientro pericolosa e velocità non commisurata in centro abitato.
Nell’incidente rimasero feriti i tre giovani a bordo della Panda, che nella carambola si era schiantata contro tre autovetture in sosta. Mentre due di loro se la cavarono con 20 e 10 giorni di prognosi, il terzo, ventenne teramano, rimediò un trauma maxillo-facciale per il quale fu ricoverato in prognosi riservata e sottoposto a un delicato quanto difficile intrvento chirurgico per salvargli un occhio, leso da una scheggia ossea frantumata nell’impatto. Il sostituto procuratore Stefano Giovagnoni, che ha coordinato le indagini, ha ricevuto la dettagliata informativa che ha portato alla denuncia del giovane straniero. Secondo la ricostruzione dei carabinieri diretti dal luogotenente Luigi Colazzo, che si sono avvalsi oltre che delle testimonianza anche della immagini delle telecamere della zona, il romeno guidava una Ford Fiesta di colore nero che procedeva nello stesso senso, nord-sud, della Panda: al rientro della manovra di sorpasso azzardato ad alta velocità, la Ford aveva urtato con la parte posteriore quella anteriore sinistra dell’altra utilitaria, provocendone il ribaltamento e il successivo schianto contro le auto in sosta. Il conducente della Ford, sebbene si fosse accorto di quanto causato, si era subito dato alla fuga allontanandosi e facendo perdere le proprie tracce, mentre i feriti, prontamente soccorsi dai Vigili del Fuoco di Nereto che hanno dovuto estrarli dalle lamiere contorte ed accartocciate, erano stati trasferiti presso gli ospedali di Giulianova e Teramo. La Ford è stata rintracciata in una zona di campagna a Giulianova, in maniera tale da non fare vedere le ammaccature riportate a seguito dell’urto. L’autovettura in questione è stata sottoposta sotto sequestro.

Leave a Comment