Prati di Tivo, pronto il bando per la gestione pluriennale: adesso è all'esame dei soci della Gst

TERAMO – Alla presenza di due assessori regionali, Dino Pepe e Giorgio D’Ignazio  (la Regione detiene il 10% delle quote) si è svolta questa mattina l’assemblea dei soci della Gran Sasso Teramano spa (società pubblica in liquidazione) che gestisce gli impianti di Prati di Tivo e Prato Selva. Il liquidatore, Sergio Saccomandi, ha sottoposto all’attenzione dei soci una bozza del bando pluriennale per la concessione ai privati della gestione e manutenzione degli impianti sciistici delle due località montane del teramano.
I soci avranno dieci giorni di tempo per esaminarlo e, soprattutto i Comuni, per valutare eventuali altri servizi di loro proprietà da conferire alla gestione esterna.
Per quanto riguarda i lavori di messa in sicurezza e manutenzione straordinaria degli impianti di Prati di Tivo, il presidente Renzo Di Sabatino, accompagnato dall’ingegnera Monica Di Mattia, ha precisato che le gare sono state espletate e che si stanno perfezionando le procedure per l’acquisto degli O’bellx e dei cannoni mentre gli altri interventi previsti nel finanziamento Masterplan (2,1 milioni di euro) sono terminati. La società, infine, ha fatto sapere di aver presentato alla Regione Abruzzo una richiesta di finanziamento per la revisione generale dell’impianto del Pilone e della quadriposto ai Prati di Tivo.

Leave a Comment