I poliziotti bloccano uno spacciatore alla Villa: negli slip nascondeva l'eroina, arrestato

TERAMO – La Villa Comunale non può tornare ad essere terra di nessuno e il recente restyling dovrebbe aver messo in chiaro le cose: nessuna tolleranza verso chi vuole mantenerla punto di spaccio e ritrovo di tossici. Un segnale importante arriva dall’arresto effettuato questa mattina dagli agenti della squadra volante, che le disposizioni impartite dal questore Enrico De Simone ne hanno concentrato la presenza al parco fluviale e alla Villa Comunale già dal giorno della riapertura delle scuole. I poliziotti in servizio alla Villa sisono accorti di uno strano movimento da parte di alcuni giovanissimi, alcuni dei quali erano appartati nei giardini. La pattuglia si è addentrata dopo aver bloccato le entrate e ha fermato un uomo di nazionalità tunisina e una donna proveniente dalla Romania, bloccando il loro tentativo di allontanarsi tra la vegetazione. Il tunisino, appena bloccato ha consegnato ai poliziotti una modestissima dose di hashish, sperando con ciò di evitare più approfonditi controlli, giustificandone il possesso con l’uso personale. Ma per i poliziotti non è bastato: i due sono stati condotti in Questura e ad una approfondita ispezione l’uomo è risultato nascondere, all’interno degli slip, tramite una fessura resa invisibile da un lieve taglio, 5 involucri di cellophane con 2 grammi di eroina, un altro con 6 grammi della stessa sostanza e un altro ancora con dell’hashish. Per l’extracomunitario, disoccupato 28enne residente a Martinsicuro, è scattato l’arresto per detenzione a fini di spaccio.

Leave a Comment