Maltempo, ecco la neve in montagna. Pioggia, decine di interventi dei vigili del fuoco FOTO

TERAMO – Prima neve in montagna. Da questa mattina i mezzi della Provincia sono al lavoro sull’area montana e in particolare fra Pietracamela e Crognaleto per mantenere pulite e percorribili le strade e per la rimozione degli alberi caduti sulla carreggiata. Ai Prati di Tivo sono caduti circa 20 centimetri di neve fresca. Il maltempo, con una fitta pioggia che cade da oltre 12 ore sull’intera provincia, ha causato diversi danni che hanno richiesto l’intervento delle squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale di Teramo. Oltre 20 gli interventi effettuati per prosciugare seminterrati e garage, per recuperare automezzi bloccati in sottopassi allagati e rimuovere alberi caduti sulle strade. I comuni maggiormente colpiti sono quelli della zona costiera e il capoluogo. I vigili del fuoco del distaccamento di Roseto degli Abruzzi hanno effettuato un intervento a Casoli di Atri (Teramo), a seguito dell’allagamento del sottopasso autostradale sulla provinciale 27A. Un camion Eurocargo è rimasto bloccato nel sottopasso a causa dell’alto livello dell’acqua, che ha causato lo spegnimento del mezzo. Giunti sul posto, i vigili del fuoco hanno soccorso l’autista e recuperato l’automezzo trainandolo fuori dalla zona allagata. Successivamente i vigili del fuoco di Roseto si sono recati nelle vicinanze del Liceo Saffo, per un albero inclinato verso la strada pubblica. I vigili hanno alleggerito la chioma della pianta per scongiurarne il rischio di caduta. Nel pomeriggio un fuoristrada e un’idrovora per il prosciugamento sono state inviate dal comando di Teramo di rinforzo ai vigili del fuoco di Pescara impegnati in diversi allagamenti.

Allerta arancione per domani, 23 ottobre. Intanto il Centro Funzionale d’Abruzzo della Protezione civile, ha emesso un avviso di criticità regionale per oggi e domani (22 e 23 ottobre) con previsione di allerta arancione per rischio idrogeologico localizzato per le zone costiere e Alto Sangro, in particolare per le Province di Teramo, Pescara e Chieti.
Nello specifico, dalla mattina di oggi (22 ottobre) alle 14 di domani (23 ottobre), l’allerta arancione interesserà i Bacini Tordino-Vomano, Bacino del Pescara, Bacino Alto del Sangro e Bacino Basso del Sangro e sulle restanti zone della Regione.
Il Centro Funzionale ha, inoltre, diffuso l’Avviso di condizioni meteo avverse emesso dal Dipartimento di Protezione Civile, che prevede precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale. Previsti venti forti con raffiche di burrasca forte e possibili mareggiate lungo le coste esposte. La Sala operativa ed il Centro funzionale d’Abruzzo seguiranno l’evoluzione dei fenomeni attraverso il sistema del volontariato di protezione civile, la rete radar meteo e la rete regionale in telemisura. Ai Comuni è stato raccomandato di predisporre e attuare tutte le misure previste dai piani di emergenza e di vigilare il territorio con particolare riferimento alla corretta tenuta dei reticoli idrografici e del funzionamento dei sistemi di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche, invitando i Sindaci a monitorare le zone in cui sono presenti movimenti franosi.

Leave a Comment