Bus per il Campus, Verna: «La soluzione è in una infrastruttura. Serviva la teleferica»

TERAMO – Si discute ancora oggi di un disservizio costante nei collegamenti tra la città e la sua università o Colleparco in generale, ma dove sono quelli che hanno detto no a un sistema di collegamento veloce con il quartiere? E’ questo in sintesi il ragionamento del consigliere comunale Maurizio Verna, all’indomani dell’ennesimo episodio di studenti lasciati a piedi dal servizio urbano per sovraffollamento della linea per il Campus. «Ben venga l’attività di confronto con gli studenti universitari – dice il consigliere comunale – e che il Comune ne ascolti le esigenze facendosi portatore delle soluzioni, ma questo non fa altro che ribadire come fosse giusta l’idea di una teleferica di collegamento tra il centro città e il quartiere di Colleparco. Dunque è questo l’impegno che deve profondere l’amministrazione: recuperare sull’errore di averne bocciato il progetto e farsi carico di proporre una infrastruttura in grado di risolvere il problema». Questo eviterebbe di avere a che fare ancora con i problemi logistici del trasporto pubblico urbano, il vincolo dei chilometraggi e quanto altro legato a un servizio sofferente, secondo Verna. «Per mesi il sindaco D’Alberto e io dai banchi dell’opposizione – ha ricordato il consigliere di fresca uscita dal Pd – abbiamo combattuto a sostegno della proposta del rettore Luciano D’Amico, purtroppo inutilmente. Oggi c’è l’occasione per riprendere l’idea e trovare i finanziamenti per realizzarla, perchè serve una infrastruttura per risolvere il problema».

Leave a Comment