Due piazze, due mercatini e due alberi addobbati nel Natale dei Teramani

TERAMO – Due piazze del centro storico di Teramo, Sant’Anna e Sant’Agostino, dall’8 dicembre al 6 gennaio, si trasformeranno in due vilaggi natalizi, con le classiche casette in legno e tanti prodotti enogastronomici e non solo. Nelle aspettative degli amministratori teramani sarà un mercatino natalizio di qualità e non le solite esposizioni di tutto un pò, poco caratteristico e non di eccellenza. E invece proprio sula eccellenza della produzione locale, anche artigianale, punta l’assessore Antonio Filipponi che ha presentato il ‘disciplinare’ che aprirà alla partecipazione degli espositori: in baase ai requisiti posseduti si formerà una graduatoria per assegnare i posti disponibili, presumibilmente una ventina a piazza Sant’Anna, che sarà più espositiva e di vendita per artigianato e produzioni locali, mezza dozzina in piazza Sant’Agostino, in cui saranno privilegiate le produzioni enogastronomiche, per la vendita e la somministrazione. Quest’ultima area del centro storico dovrebbe trasformarsi in un ampio convivio: sarà allestita una grande tavola, imbandita virtualmente, dove l’arredo urbano sarà utilizzato per le sedute, e il contesto arricchito da luci e addobbi natalizi di sicuro effetto. A comporre la graduatoria degli aventi diritto alle casette espositive concorreranno requisiti come la provenienza, gli anni di attività, la tipologia merceologica, eventuali riconoscimenti aziendali e soprattutto la durata della locazione del posto al mercatino (più punti saranno assegnati a chi sarà presente per l’intero mese). L’iniziativa è stata presentata dall’assessore con il presidente della Camera di commercio, Gloriano Lanciotti, e il tesoriere del Consorzio Shopping in Teramo centro, Daniele Di Battista. Non sarà soltanto il mercatino  l’attrazione del Natale teramano. Il disciplinare è disponibile sui siti istituzionali di Comune, Provincia e Camera di commercio; le domande di partecipazione possono presentate entro il prossimo 26 novembre.
DUE ALBERI DI NATALE. Gli alberi natalizi addobbati saranno due, quello classico in piazza Martiri (ma spostato nella sua tradizionale location in prossimità del campanile del Duomo per via dei cantieri presenti in piazza) e la novità di piazza Sant’Anna.
PRESEPE MONUMENTALE. L’amministrazione sta cercando di ottenerre la presenza, all’Ipogeo, del presepe monumentale di Castelli, opera che non è uscita più dall’Istituto d’Arte castellano per via del suo pregio, dalla trasferta a Tel Aviv, in Israele.

Leave a Comment