E' l'ora dei cambi al vertice: dopo Panzone partono anche Primi e Balzano. Torna Nadia Carletti, Barboni ai vigili del fuoco

TERAMO – Il saluto del sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto, nella caserma dei vigili del fuoco di via Diaz, ha salutato il periodo di comando provinciale dell’ingegner Romeo Panzone, che dopo 4 anni e mezzo lascia Teramo: promosso dirigente superiore, andrà a guidare il comando provinciale di Potenza, in Basilicata. D’Alberto ha espresso il rammarico per la partenza di un valido dirigente, che a Teramo ha saputo portare la sua esperienza in un periodo molto travagliato per il territorio provinciale, minato dal terremoto e dalla neve. La partenza di Panzone non è la sola che, tra i vertici delle forze dell’ordine, segnerà il panorama dei comandanti provinciali. Anche il comando di Teramo della Polizia Stradale vedrà il cambio del comandante, così come, più in là, avverrà per quello della Guardia di Finanza: Pietro Primi, dopo la parentesi teramana rientrerà nella sua città d’oirigine, Pescara, per prendere la guida del dipartimento locale della Polstrada, mentre il colonnello Paolo Balzano, dopo quasi 4 anni a Teramo, lascerà questo comando per cederlo al colonnello Gianfranco Lucignano, che proviene da Taranto.
A giorni a sostituire Romeo Panzone, arriverà il dirigente aggiunto Massimo Barboni. L’attuale comandante provinciale dei vigili del fuoco di Venezia tornerà in Abruzzo, da cui era partito nel dicembre 2011 per essere destinato appunto al comando di Venezia con ruolo di vice comandante. La sua esperienza tra Pescara e Chieti diventa importante per riuscire ad arrivare, nel gennaio 2016 alla nomina a dirigente aggiunto con promozione al comando provinciale. Sarà un ritorno anche per Nadia Carletti, vice questore aggiunto della Polizia di Stato, che nel 1996 dirigeva la Digos della questura teramana, prima di passare all’Amministrazione provinciale (nel 2001) e comandare quella Polizia Provinciale fino al 2010. Rientra in Polizia e lascia Teramo per comandare la Polizia Stradale dell’Aquila, sino alla fine del 2014. Per lei si aprono le porte della direzione della Sezione Polstrada di Rieti, per approdare a quella di Ascoli-Fermo dal 4 gennaio 2016. Tornerà a Teramo dalla prossima settimana, il 27 maggio, e sarà per lei una gratificazione personale, stante il notevole apprezzamento riscosso negli anni trascorsi tra il Tordino e il Vezzola.
Ci sarà invece ai primi di settembre il passaggio di consegne tra i colonnelli Balzano e Lucignano nella caserma di viale Mazzini. Lucignano, già comandante del Gico delle Marche, attualmente al comando provinciale di Taranto, napoletano trapiantato a Rimini, porta con sè l’esperienza del comando della compagnia di Genova delle Fiamme Gialle (all’epoca del G8), ma anche quella del contrasto alla camorra dei Casalesi per aver guidato la compagnia di Aversa, nel Casertano. A Rimini è comandante del nucleo di polizia tributaria nel 2005, prima di trasferirsi al Gico di Ancona nel 2012.

Leave a Comment