Nei controlli sul lungofiume incappano due 16enni che si fanno una canna

TERAMO – Sono stati beccati a prepararsi una ‘canna’ sul lungofiume e sono stati ‘riconsegnati’ ai loro genitori con tanto di reprimenda. La notizia farà anche sorridere i più, ma viene resa nota per ricordare, da parte della Polizia di Stato, che i controlli e la ‘pressione’ esercitati dagli agenti della squadra volante sul parco cittadino è costante, anche in questi giorni di maltempo quando la zona è meno frequentata. La vigilanza in questo caso ha fatto incappare nei controlli anche questi due 16enni che hanno scelto il luogo sbagliato – l’ex palazzina del Centro di igiene Mentale vicina alla Fonte della Noce – e il momento sbagliato: sono stati portati in questura dove sono stati convocati anche i rispettivi genitori. Dopo gli adempimenti amministrativi ed il sequestro della sostanza utilizzata (5 grammi di marijuana), che sarebbero stati ceduti da un giovane uomo, sono stati riaffidati ai famigliari.

 

Leave a Comment