Addio a Goffredo Ferrante, 'custode' di piazza Dante e pioniere dello sci teramano

TERAMO – Saranno celebrati nel pomeriggio (alle 16) nella chiesa dei Cappuccini della ‘sua’ piazza Dante, i funerali di Goffredo Ferrante, uno dei simboli della città operosa di un tempo. Se n’è andato a 92 anni, dopo una vita trascorsa da custode della teramanità e sempre al lavoro, nella piccola impresa di famiglia che mandava avanti l’antica pompa di benzina con gommista e autolavaggio tra via Carducci e la piazza. Lavoro, famiglia e sport per Goffredo sono stati un solo mondo. Ha cresciuto i figli Cristiano e Marilena trasmettendo loro non soltanto i suoi grandi valori morali ma soprattutto la passione per la montagna e lo sci. E’ stato tra i pionieri della cultura dello sci tra i teramani ‘di città’. Grazie alle sue iniziative e al suo impegno, la domenica era per tantissimi teramani il giorno atteso per un’intera settimana: si ‘saliva’ ai Prati di Tivo, con il pullman dello Sci Club Teramo. Quel club di amici in cui Goffredo concentrava passione e partecipazione, ha visto crescere tanti campioncini e innumerevoli appassionati degli sport invernali. Non a caso, oggi, nel cordoglio e nella commozione generali, sono proprio gli Sci Club organizzati e il Coni provinciale a tributargli il saluto doveroso per l’uomo di sport che è stato. A Marilena, Cristiano e alla nipote Eulalia giungano le condoglianze di emmelle.it.

Leave a Comment