Muore a Roma dopo un mese, si era ustionato in casa. La Procura apre un'inchiesta

TERAMO – La Procura di Roma ha aperto un’indagine e disposto l’autopsia sulla salma del pensionato teramano Pasquale Bianchini, 72 anni, deceduto nel reparto grandi ustionati del nosocomio romano del Sant’Eugenio, dove era ricoverato dallo scorso 13 agosto. L’uomo si era ferito nella sua abitazione, a Villa Tordinia, e si era presentato da solo al pronto soccorso dell’ospedale Mazzini di Teramo: aveva ustioni diffuse, di primo e secondo grado, su gambe e braccia. Secondo quanto aveva riferito, se l’era procurate in un incidente domastico. Il 72enne non era grave ma era stato trasferito ugualmente nel centro specializzato della capitale per le cure. Negli ultimi giorni le sue condizioni si erano aggravate, fino al decesso, avvenuto due giorni fa.

Leave a Comment