L'Unicef riempie di vita il centro per ribadire i diritti dell'infanzia e dell'adolescezza

TERAMO – La Città di Teramo, è stata coinvolta in un grande evento per ricordare il trentennale della “Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza”. Il Comitato Unicef di Teramo è stato promotore di una serie di eventi che hanno visto la collaborazione del Comune di Teramo e del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco.
Tanti i momenti in cui sono stati coinvolti i bambini delle nostre scuole, ma sicuramente tra questi, quello più carico di significato, è stato quello che ha visto il taglio del nastro per inaugurare “i diritti … in Corso” che, per l’occasione, ha visto Corso San Giorgio arricchito con bandiere che ricordano i diritti dei bambini, diritti che sono stati letti ad alta voce da tutti i ragazzi presenti, per ricordare l’importanza di costruire società a misura dei più piccoli.
Al taglio del nastro, alla presenza del presidente del Comitto, Giammaria De Paulis,  era presente il Prefetto di Teramo Graziella Patrizi, che ha ribadito ai giovani l’importanza dei loro diritti, sottolineando, in particolar modo, anche il corretto utilizzo degli strumenti digitali che gli stessi ragazzi devono attuare insieme ai loro genitori e ai loro docenti, al fine di rispettare sé stessi e gli altri. Successivamente Massimo Barboni, Comandate dei Vigili del Fuoco, Corpo Nazionale da sempre ambasciatore dell’Unicef, ha condiviso con i ragazzi indicazioni fondamentali per la tutela dei loro diritti non solo per il loro presente, ma soprattutto per il loro futuro. Importanti le esortazioni del vice Sindaco di Teramo, Maria Cristina Marroni e dell’Assessore Antonio Filipponi, che hanno rispettivamente parlato di un maggior coinvolgimento delle Istituzioni nei confronti dei bambini, e soprattutto di un maggiore ascolto da parte degli adulti.
La giornata sì è conclusa illuminando la Cattedrale di Teramo con i colori dell’Unicef, grazie al prezioso intervento dei Vigili del Fuoco e grazie alla riconosciuta disponibilità e sensibilità del vescovo Lorenzo Leuzzi, che ha fornito massimo sostegno. Le bandiere dei diritti dei bambini saranno presenti per diverso tempo in Corso San Giorgio per ricordare, attraverso un linguaggio semplice, sia ai bambini che agli adulti, l’importanza dei diritti.
Il Comitato Unicef di Teramo ringrazia le Scuole che hanno partecipato e tutte le persone intervenute per l’importante evento che ha visto la cittadinanza impegnata, e sottolinea l’obiettivo di stimolare una continua crescita di una cultura a tutela dei diritti dei bambini, evidenziando che oltre ad essere il futuro, i giovani sono anche il “nostro presente”.

 

Leave a Comment