Bar ospedale Mazzini chiuso dal 1° gennaio? Sì, dice la Asl, no. replica la ditta Basilisco. Slitta il subentro della Pap

TERAMO – Cambia il gestore del bar dell’Ospedale Mazzini e il locale dovrebbe restare chiuso dal giorno di Capodanno, per gli adeguamenti tecnici. Questo ha comunicato la Asl di Teramo, che in sostanza si adegua alla sentenza del Consiglio di Stato che ha dato ragione alla Pap di Teramo, che ha fatto ricorso contro l’assegnazione (del rinnovo in questo caso) della gestione alla ditta Basilisco di Sora. Dovrebbe perchè a quanto pare proprio la Basilisco annuncia l’opposizione al provvedimento e dunque il rinvio del passaggio di consegne al nuovo assegnatario. Lo fa sapere la stessa Basilisco, con una nota in cui sostiene "di avere formalment comunicato alla Asl 4 l’impossibilità di cessare il servizio domattina 31 dicembre, in mancanza di congruo preavviso, unitamente alla necessità che per l’eventuale nuovo contratto e passaggio delle consegne, vadano rispettati ed attesi i tempi previsti dalla legge. Entro il suddetto termine (ovvero domattina, ndr), la scrivente Società presenterà ricorso al fine di ottenere la giusta conformità al giudicato e non avrà, all’esito, difficoltà ad adeguarsi alla decisione definitiva del Giudice Amministrativo. La stessa premura e correttezza ha chiesto che venga messa in atto dalla Azienda Sanitaria Locale, essendoci tra l’altro in discussione le sorti di un’azienda e dei suoi lavoratori, oltre che la continuità del servizio, che risulterebbe inutilmente sacrificata, senza giustificazione plausibile". Insomma, sembra che sulla questione la Basilisco annunci semplicemente un rinvio della data di consegna delle ‘chiavi’ del bar. In caso contrario saremmo dinanzi a una querelle che non finisce di sorprendere dopo ricorsi, contro ricorsi e sentenza definitiva del Consiglio di Stato che, lo ricordiamo, ha dato ragione alla teramana Pap.

Leave a Comment