Trovato cadavere lungo il fiume Fino. Si teme sia di 'Rino' Piccirilli, scomparso da Bisenti il 21 ottobre

PESCARA – E’ tragico il presagio che il cadavere rinvenuto questa mattina nei pressi della sponda del fiume Fino, nei pressi di Collecorvino di Pescara, possa appartenere all’80enne di Bisenti, ‘Rino’ Piccirilli, introvabile dal 21 ottobre scorso. Il corpo senza vita, in avanzato stato di decomposizione, in base ai primi accertamenti del medico legale, è quello di un uomo di piccola statura di circa 80 anni. Le condizioni in cui è stato trovato il cadavere indicano che il corpo sarebbe stato trascinato dalla corrente del fiume. Sono aspetti questi che potrebbero coincidere con el caratterisiche somatiche di Palerino ‘Rino’ Piccirilli, l’83enne di cui è stata segnalata la scomparsa appunto oltre due mesi fa e il cui caso è finito anche sugli schermmi della trasmissione ‘Chi l’ha visto?’. Anche il fatto che il fiume Fino scorra sotto a Bisenti, a circa 15 chilometri a monte dal luogo del ritrovamento, potrebbe far pensare di essere di fronte proprio al corpo dell’anziano. Saranno i successivi accertamenti a stabilirlo con sicurezza. Il magistrato pescarese ha infatti disposto l’autopsia.
A segnalare la presenza del corpo decomposto, in località Caparrone, in una zona piuttosto impervia, e a dare l’allarme, è stata una donna che abita in zona e stava passeggiando con i suoi cani. La morte, secondo le prime informazioni, risalirebbe a diverse settimane fa. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri. Non è escluso che il corpo sia stato trasportato dal corso d’acqua.

 

Leave a Comment