Eco-isole per la nuova raccolta differenziata: a marzo i residenti delle frazioni ritireranno le 'chiavi' per l'accesso

TERAMO – Si avvicina la data di entrata in esercizio, nelle frazioni, delle nuove eco-isole informatizzate, per mettere in atto quella sperimentazione del sistema misto di raccolta rifiuti che in futuro possa portare ad abbandonare il porta a porta nella differenziata. Saranno i cittadini a conferire il rifiuto nelle isole ecologiche, anche se il sistema di ritiro a domicilio continuerà, seppur con frequenza minore ed integrata con la nuova modalità.
Le eco-isola, come hanno scritto ai cittadini interessati dal nuovo sistema il sindaco Gianguido D’Alberto e il presidente della Teramo Ambiente, Luca Ranalli, "rapprsenteranno un servizio ausiliario e complementare a quello della raccolta porta a porta domiciliare. Uno strumento importantissimo sia per la comodità di conferimento dei rifiuti, che per la partecipazione al raggiungimento di alte performance in termini di raccolta differenziata".
Grazie a queste infrastrutture che saranno sistemate nelle frazioni, i cittadini possono utilizzare questo servizio senza vincoli di orario e giorno, identificandosi semplicemente con la Tessera sanitaria che verrà abilitata assieme a quella di tutti i componenti del nucleo familiare iscritto al ruolo Tari: ognuno dunque potrà portare i rifiuti nelle eco-isole a secondo delle proprie esigenze.
"E’ intenzione dell’amministrazione comunale – aggiungo il sindaco e il presidente TeAm -, attivare già a partire dal mese di maggio 2020, nelle frazioni, una sperimentazione della ‘tariffazione puntuale’, che pemetterà di tarare la nuova modalità di raccolta, per arrivare poi a regime su tutto il territorio cittadino entro il 2021". La tariffa puntuale avrà l’obiettivo di legare sempre più la tariffa pagata dai cittadini alla quantità di rifiuti prodotti e conferiti, premiando chi maggiormente opera per il riciclo, di incentivare la raccolta differenziata e di aver un beneficio ambientale.
Quando partirà dunque il nuovo sistema di conferimento dei rifiuti? E’ molto probabile che ciò avverà tra il mese di aprile e quello di maggio. Dal 9 al 31 marzo prossimi, infatti, i cittadini interessati dal nuovo sistema potranno ritirare le dotazioni previste per la nuova raccolta presso il Parco della Scienza, dove si trovano gli uffici del Comune.
 
 

Leave a Comment