Covid 19: isolamento domiciliare per la donna di Morro d'Oro, test negativo per il teramano che ha febbre e ha avuto contatti in Lombardia

TERAMO – Il trascorrere delle ore delinea sempre meglio (in positivo) il quadro del presunti sospetti Coronavirus nel Teramano. Allarme rientrato a Morro d’Oro per la donna che si era presentata presso lo studio del suo medico di famiglia, di ritorno dal Lodigiano e influenzata: il triage svolto dal medico di base, secondo procedura ministeriale, ha potuto escludere sintonatologia da Coronavirus. Si è deciso, d’accordo con i sanitari della Asl di Teramo, di tenerla in isolamento fiduciario domiciliare per una quindicina di giorni sotto sroveglianza attiva della Asl: questo vuol dire che periodicamente saranno i medici ospedalieri a contattarla per verificare eventuali modifiche del suo quadro clinico. C’è da dire che già nel corso della giornata la paziente non aveva più sintomi. Il medico, nel tranquillizzare la popolazione di Morro d’Oro, ha spiegato che a scopo precauzionale e per valutare meglio il caso, ha deciso di chiudere lo studio agli altri pazienti il tempo necessario per risolvere la situazione.
Diverso è il caso di un teramano, che presenta tosse e febbre, che ha riferito contatti con persone residenti nella zona rossa della Lombardia, per il quale è scattata la procedura ministeriale sul Covid 19 prevista in questi casi. L’uomo è stato ricoverato nel reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Mazzini. Su di lui, come da protocollo, è stato effettuato il tampone: in serata e arrivato il risultato negativo anche per questo così come per altri casi sospetti: sono infatti risultate negative al Covid-19 sei persone sottoposte a tampone nelle ultime ore in Abruzzo. Tre tamponi erano stati eseguiti a Pescara, due a Teramo e uno all’Aquila. Tra i sei anche un minorenne. In alcuni casi si trattava di persone che erano rientrate dalle zone del Nord Italia considerate a rischio e che presentavano sintomi compatibili con quelli del Coronavirus. Gli esami sono stati eseguiti al laboratorio dell’ospedale di Pescara, individuato quale centro di riferimento regionale. Gli accertamenti, apprende l’ANSA, hanno dato esito negativo. In Abruzzo non ci sono dunque casi accertati di infezione da Coronavirus

Leave a Comment